“Digital Media” in Italia

Opportunità e Sfide – Soluzioni e Competenze
(LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM, Milano - 23 gennaio 2006)

Secondo incontro - per interrogarci sul ruolo dell’Italia e per programmare il nostro futuro
 


Motivazioni

L’Italia non è certo l’unico paese che debba affrontare il problema di come riuscire a trasformare le opportunità offerte dai “digital media” in concreti benefici per la propria industria e vantaggi per i propri cittadini. Esistono tecnologie, leggi, aziende e milioni di consumatori ma poco o nulla però succede in Italia.

Nonostante le buone intenzioni di alcuni ci sono poche speranze che, in tempo medio-brevi,  le sfide aperte dai “digital media” e le opportunità presentate possano essere trattate a livello globale e non molte più speranze che questo obiettivo possa essere raggiunto a livello di Unione Europea. Invece è forse possibile proporsi degli obiettivi raggiungibili in un paese come l’Italia che oggi ha bisogno di riprogrammare il proprio ruolo e che, avendo uniformità di cultura, lingua e leggi, un apparato industriale di livello medio-alto con punte di eccellenza ed una forte industria culturale, può aspirare ad essere un attore primario nel contesto globale dei “digital media”.

Dopo l'incontro tenutosi a Torino il 18 novembre 2005 questo secondo incontro ha per obiettivo di

  1. Rappresentare la gamma di opportunità che i “digital media” possono offrire all’Italia
  2. Identificare i problemi che occorre risolvere per sfruttare tali possibilità
  3. Censire le competenze esistenti in ambito nazionale
  4. Proporre un piano d’azione per arrivare ad una proposta operativa.

La partecipazione all’evento è aperta a tutti coloro che vogliono fattivamente contribuire all’analisi dei problemi, partecipare alla discussione e contribuire proposte di azione.

Temi proposti

Il comitato organizzatore ritiene che i temi seguenti possano essere oggetto di contributi. La lista è però indicativa e non esaustiva e si incoraggia l’identificazione ed il trattamento di altri temi.

Si suggerisce di consultare il documento in corso di dibattito tra i partecipanti al primo incontro.

Opportunità

Ci proponiamo di creare una lista di opportunità offerte dall’interazione tra le condizioni dell’Italia e le nuove tecnologie dei media.

Sfide

Ci proponiamo di creare una lista di problemi da risolvere per taggiungere gli obiettivi identificati nel punto precedente.

Soluzioni

Ci proponiamo di creare una lista di soluzioni – esistenti o sviluppabili – in grado di risolvere i problemi identificati al punto precedente.

Competenze

Ci proponiamo di creare una lista di competenze di cui il paese dispone – tecnologiche, economiche, legali ecc. – dispobibili in Italia.

Programma (bozza)

09:00

09:15

Benvenuto

 

09:15

11:00

1° sessione

 

11:00

11:15

Intervallo

 

11:15

13:00

2° sessione

 

13:00

14:00

Pausa

 

14:00

15:45

3° sessione

 

15:45

16:00

Intervallo

 

16:15

17:00

Tavola rotonda 1

 

17:00

17:45

Tavola rotonda 2

 

17:45 18:00

Chiusura

 

Partecipazione

Per una più efficace preparazione e gestione della giornata si prega di inviare un breve sunto dell’intervento proposto a: segreteria@DMin.it entro il 18 gennaio 2006.

Luogo dell'incontro

LIBERA UNIVERSITÀ DI LINGUE E COMUNICAZIONE IULM
Via Carlo Bo, 1
20143 MILANO

Comitato organizzatore

Daniela

Battisti

Ministero dell’Innovazione e della Tecnologia

d.battisti@governo.it

Eugenio

Canigiani

Società Italiana degli Autori ed Editori

eugenio.canigiani@siae.it

Leonardo

Chiariglione

CEDEO.net

leonardo@chiariglione

Manlio

Cruciatti

Mediaset

manlio.cruciatti@mediaset.it

Juan-Carlos

De Martin

Politecnico di Torino

demartin@polito.it

Domenico

Di Martino

Telecom Italia

domenico.dimartino@telecomitalia.it

Stefano

Quintarelli

Associazione Italiana Internet Provider

stefano@inet.it

Marco

Ricolfi

Università di Torino

marco.ricolfi@studiotosetto.it

Giampaolo

Rossi

Rainet

gp.rossi@rai.it

Francesco

Sacco

Università dell'Insubria e SDA Bocconi

francesco.sacco@uni-bocconi.it

Massimo

Travostino

Studio legale Pecoraro - Travostino

massimo.travostino@pecoraro-travostino.it