Digital Media in Italia

Un'iniziativa per interrogarci sul ruolo dell’Italia e per programmare il nostro futuro
 


Sperimentazione di applicazioni iDRM e iPay

Primo incontro - Risultati

1. Benvenuto, logistica

Il primo incontro dell'attività di "Sperimentazione di applicazioni iDRM e iPay"di Digital Media in Italia si è tenuto a

Data 2007/06/25T10:00-17:00  
Luogo Sala Idea 48  
  Virtual Reality & Multi Media Park http://www.vrmmp.it/
  Corso Lombardia, 190  
  Torino  

In allegato la lista dei partecipanti

2. Obiettivi dell’incontro

Leonardo C. aveva fatto circolare tra i partecipanti registrati il documento Incontro dmin.it per sperimentazione iDRM-iPay ed ha ha presentato Sviluppo e sperimentazione di applicazioni iDRM e iPay che sintetizza il contesto e gli obiettivi di questa attività dmin.it volta a realizzare e sperimentare applicazioni iDRM e di sistemi di pagamento utilizzando le tecnologie e le soluzioni “Open Source” scelte sulla base delle risposte alla “Richiesta di piattaforme di Digital Rights Management (DRM) e pagamento elettronico” ed alla “Richiesta di tecnologie e soluzioni per la realizzazione delle proposte dmin.it” nel corso del 12° incontro (Milano, 2007/06/04). La presentazione, organizzata secondo l'agenda è servito a dare una struttura ai lavori della giornata.

3. Presentazione specifiche IDP-2.1

Filippo C. ha presentato La specifica Interoperable DRM Platform 2.1 e Chillout a cui è seguita breve descrizione.

4. Presentazione Chillout

Filippo C. ha presentato La specifica Interoperable DRM Platform 2.1 e Chillout a cui è seguita breve descrizione.

5. Presentazione di possibili obiettivi

Sono state fatte le seguenti presentazioni/proposte di obiettivi da svolgere in collaborazione

Giancarlo Ruffo, Rossano Schifanella Dipartimento di Informatica, UniTO FairPeers: Efficient Profit Sharing in Fair Peer-to-Peer Market Places x x

Walter Allasia

Eurix Group

EURIXGroup: iDRM in Peer2Peer environment Implementation Plan

x x
Francesco Berardi INRETE Personal recording attribution / license x x

Giancarlo Iannizzotto

Università di Messina

idDRM: Proposta di applicazione della tecnologia iDRM ai documenti digitali

x x

Giancarlo Iannizzotto

Università di Messina

isDRM – interoperable service DRM

x x

Giancarlo Iannizzotto

Università di Messina

personal interoperable DRM (ipDRM)

x x

6. Identificazione di attività in collaborazione

Sono state identificate le seguenti attività

1. P2P iDRM

Obiettivo Realizzare il Use Case and Value Chain No. 6: “Controlled Peer-to-Peer Distribution”(*) dell'Approved Document No 4 – Technical: Specification: Use Cases and Value Chains, v. 2.1 – ch. 7 - http://www.dmpf.org/open/dmp0984.zip basato sul codice Chillout
Coordinatore Walter Allasia (EurixGroup)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
Eurix W. Allasia Guida del progetto,...
TVBlob P. Auteri Self publishing
UniTO R. Schifanella (TBD) Modelli di mercato
UniME G. Iannizzotto Dispositivi portatili
UniBS R. Ceretti Estrazione di feature per search
CR RAI P. Sunna (TBD)  
Durata 01/09-15/12
Risultati Disponibili in OSS (da definire entro 15/07)

2. VHS 2.0

Obiettivo Realizzare un sistema di PVR in rete con contenuti governati iDRM dall'ingestion al consumo utilizzando il codice Chillout
Coordinatore Giorgio Bernardi (Inrete)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
Inrete G. Bernardi Guida del progetto, server,...
TVBlob P. Auteri STB, middleware
UniME G. Iannizzotto Dispositivi portatili
CEDEO F. Chiariglione Supporto all'uso di Chillout
Durata 01/09-30/09
Risultati Disponibili in GPL v.3

3. Editing collaborativo di documenti governati

Obiettivo Realizzare un sistema che permetta la gestione del ciclo di vita di documenti Open Office protetti con iDRM ed editati in modo collaborativo da un insieme di utenti che hanno livelli diversi di accesso, scrittura e stampa
Coordinatore Giancarlo Iannizzotto (UniME)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
UniME G. Iannizzotto Guida del progetto, padroneggiare Open Office
CEDEO F. Chiariglione Supporto all'uso di Chillout
Durata 01/07-15/12
Risultati Estensioni Open Office con la sua licenza, il resto in OSS (Mozilla?)

4. Dispositivo mobile Chillout

Obiettivo Realizzare un dispositivo di consumo mobile Chillout utilizzando un Nokia 800 (Linux Versione Maemo) utilizzando il codice Chillout
Coordinatore Giancarlo Iannizzotto (UniME)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
UniME G. Iannizzotto Guida del progetto, porting piattaforma Chillout verso dispositivo mobile
CEDEO F. Chiariglione Supporto all'uso di Chillout
Inrete G. Bernardi Fornitura di dispositivi Nokia, predisposizione dei contenuti nei formati richiesti
Durata 01/07-15/12
Risultati OSS (Mozilla?) TBD

5. Set Top Box Chillout

Obiettivo Realizzare una SAV con PC Linux in C++ gcc4 compliant
Coordinatore Sergio Sagliocco (CSP)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
CSP S. Sagliocco Guida del progetto, fornitura di PC Lite, integrazione libreria, grafica
UniME G. Iannizzotto padroneggiare Open Office
CEDEO F. Chiariglione Integrazione media player
CNR A. Difino Integrazione media player
Durata ??/??-??/??
Risultati OSS (GPL?)

6. Preanalisi di Set Top Box STM con Chillout

Obiettivo Pre-analisi del porting di Chillout sul STB ST
Coordinatore Nicola Capovilla (STM)
Partecipanti
Società Riferimento Tema
ST N. Capovilla Guida del progetto
CNR A. Difino Media player
Durata 01/07-31/07
Risultati  

Le prime azioni necessarie saranno:

  1. La definizione più precisa degli obiettivi che si vogliono raggiungere

  2. L'identificazione di tutte le componenti che sono necessarie

  3. L'identificazione di risorse/competenze eventualmente mancanti

  4. La definizione più puntuale degli sviluppi

I punti sopra elencati saranno pubblicati sul wiki.

7. Modalità di realizzazione e tempistica degli sviluppi

Si è concordato che, fatta salva la libertà di chiunque di agire diversamente, per le piattaforme gli sviluppi collaborativi fatti in questo ambito saranno in Open Source.

Per le applicazioni/demo: si sono elencati i vari gradi di condivisione in ordine decrescente di desiderabilità

Per facilitare la comunicazione e sostenere l'attività si è deciso che

8. Azioni per la promozione dell’iniziativa

È stato brevemente discusso il nome che questa iniziativa dovrebbe avere. Due nomi dimin-α e come2dmin non hanno convinto. Si richiedono altri e più efficaci simboli evocativi.

Per promuovere la comprensione degli scopi e favorire l'aggredazione di altri interessati a condividere gli obiettivi dell'attività si attueranno i passi seguenti

9. Punto di riferimento dell’attività

Giancarlo I. ha gentilmente accettato la richiesta di fungere da punto di riferimento dell'attività.

10.   Altri temi da discutere

Si è brevemente discussa la componente sistemi di micropagamenti a punti (iPay). altri dettagli sulla tecnologia scelta si trovano nella proposta fatta a dmin.it

A. Ardizzone, L. Barbarito, F. Chiariglione, M. Cosenza, G.L. Dettori, R. Enni Un sistema flessibile di micropagamenti a punti per digital media Proposta Presentazione

Si è anche citata la componente accesso alla rete a larga banda (iNet) per la quale si fa riferimento a Specifiche funzionali, azioni normative e governance per la realizzazione della proposta dmin.it. Queste componenti, necessarie per realizzare sistemi completi, saranno prese in considerazione più avanti quando la parte iDRM sarà in uno stadio più avanzato. 

11.   Chiusura

L'incontro si è chiuso alle 17:30 con ringraziamenti ai partecipanti e a Top-ix e VRMMP per l'ospitalità.

Partecipanti

 

Nome

Cognome

Affiliazione

  1.  

Victoria

Alvaro

CSP

  1.  

Alberto

Aresca

Inrete

  1.  

Pancrazio

Auteri

Tvblob

  1.  

Lorenzo

Benussi

TOP-IX

  1.  

Giorgio

Bernardi

Inrete

  1.  

Alessandro

Bertone

Inrete

  1.  

Guido

Bertoni

STM

  1.  

Nicola

Capovilla

STM

  1.  

Roberto

Ceretti

UniBS

  1.  

Leonardo

Chiariglione

CEDEO.net

  1.  

Filippo

Chiariglione

CEDEO.net

  1.  

Francesco

Daprà

T.S.F. S.p.A.

  1.  

Angelo

Di Fino

CNR

  1.  

Matteo

Giaccone

Inrete

  1.  

Roberto

Iacoviello

RAI

  1.  

Giancarlo

Iannizzotto

UniME

  1.  

Mauro

Ratti

Eurix

  1.  

Luca

Restagno

Inrete

  1.  

Ferdinando

Ricchiuti

CSP

  1.  

Sergio

Sagliocco

CSP

  1.  

Rossano

Schifanella

UniTO

  1.  

Paola

Sunna

RAI

  1.  

Anna Maria

Vernone

UniTO

  1.  

Michele

Vigilante

Eurix

  1.  

Andrea

Vitali

STM